STRATEGIE DI PREVENZIONE

Categoria: Blog- nov 06, 2011

Ma qual è la migliore strategia per prevenire le malattie e mantenere la salute del cavo orale? La risposta è semplice : bisogna eseguire le corrette manovre di Igiene orale a domicilio, quindi almeno due spazzolamenti di tutte le superfici dentali (anche quelle sul lato interno) al giorno. Tali manovre devono essere efficaci.

E’ banale ma sono più utili due spazzolamenti  ben fatti, che dieci incongrui.

La rimozione della placca è un processo meccanico, che richiede attenzione nell’uso sia dello spazzolino che del filo interdentale. E che richiede alcuni minuti, mai meno di due. Meglio se di più. I collutori sono dei coadiuvanti, ma da soli non servono pressoché a nulla.

Il collutorio o il dentifricio miracoloso non esistono. La salute dei vostri denti, delle vostre gengive è in primis nelle vostre mani.

A cadenze periodiche e tarate da caso a caso, e quello lo decide il medico, è fondamentale prendere un appuntamento in studio e sottoporsi ad una seduta di controllo e ad una di igiene. Fidatevi, alla lunga risparmierete soldi e fastidi legati alle noiose e costose cure. Ma anche quella di venire in studio con cadenza periodica è una vostra scelta, e quindi anche qui la salute della vostra bocca è nelle vostre mani.

Alla lunga chi più frequenta lo studio meglio sta a livello di salute orale. E meno spende in termini economici

Chi poi si sottopone a delle terapie protesiche o di implantologia e non viene a fare i controlli a cadenze semestrali ha una più alta probabilità di fallimenti, e necessità di rifacimenti. Quindi il mantenimento è fondamentale per la durata nel lungo periodo delle riabilitazioni dentarie. Aggiungerei che è poco intelligente spendere quattrini e non curarsi di mantenere al meglio ciò che tra virgolette si è comprato.

Bocche particolarmente in disordine dal punto di vista igienico con tartaro, placca e sanguinamenti sono correlate ad aumentati rischi di patologie generali, come le malattie cardiache o renali o alle infezioni.

Da anni mi occupo di diagnosi e prevenzione del cancro orale. Bene, dovete sapere che il comune denominatore della stragrande maggioranza dei casi di questa neoplasia è la scarsa igiene.  Spero di avervi convinto. Riflettete!!