Bambini: Cosa fare?

Categoria: - set 14, 2012

I bambini vanno portati in studio perché  prendano confidenza con il dentista intorno ai 3 anni.  Fate di tutto per non spaventarli e incoraggiateli.

A casa dovete sapere che l’alimentazione del vostro bimbo incide sia sulla salute orale che su quella generale. Troppi bimbi sono in sovrappeso, mangiano troppi zuccheri, bevono troppe bibite zuccherate, e fanno poca attività fisica. L’educazione alimentare è la base per una corretta salute orale e per la salute dell’intero organismo. In età pediatrica si possono mettere le basi per future malattie metaboliche, il diabete in primis.

Regola fondamentale: la bocca diviene acida ad ogni pasto, e in condizioni di acidità aumenta il rischio di carie. Bimbi che fanno troppi pasti nel corso della giornata tendono a sviluppare più carie. Controllate il numero di pasti, o di semplici assunzioni di cibo dei vostri figli. Una semplice mela, mangiata in 4 volte in un pomeriggio, senza lavare i denti, è più nociva di una mela mangiata interamente a cui fa seguito uno spazzolamento.

All’inizio della scuola elementare, intorno ai 6 anni quindi, e’ importante visitare il vostro bambino, e prescrivere le radiografie per l’ortodonzia.  I bimbi devono eseguire in età scolare due radiografie, una, la panoramica dentale, serve a vedere se ci sono tutti i denti permanenti o se qualcuno manca (agenesia), l’altra, la teleradiografia, serve a valutare la previsione di crescita delle ossa e quindi decidere per l’apparecchio ortodontico e ortopedico.

E’ importante poi dare corrette informazioni sull’igiene, eventualmente sigillare i solchi dei denti permanenti, fare la terapia col gel di fluoro.

Insomma, non è banale, ma chi ben comincia è a metà dell’opera!